Studi di settore
studi di settore e parametri contabili
Sito specializzato negli studi di settore e parametri contabili

Documenti in formato PDF, visualizzabile con Acrobat Reader

LA GIURISPRUDENZA dei Giudici di merito - C.T.P. - C.T.R.


  • Accertamento da parametri o in base agli studi di settore: la gravidanza da sola non è sufficiente per configurare un periodo di non normale svolgimento dell’attività. CTR della Lomabardia - Sez. XLVI - Sentenza n. 33 del 18/05/2007
    ACCERTAMENTO - PARAMETRI - STUDI DI SETTORE - IMPOSTE SUI REDDITI - IVA (Imposta sul valore aggiunto) - IRAP - Accertamenti fondati sui parametri - Cause di esclusione dalla applicazione degli studi di settore che comportano la non applicazione dell’accertamento in base ai parametri ex art. 4, del DPR 31/05/1999, n. 195 - Art. 10, della L 08/05/1998 n. 146 - Periodo di normale svolgimento dell’attività - Gravidanza della contribuente - Non sufficienza per configurare un periodo di non normale svolgimento della attività - Conseguenze - Validità dell’accertamento parametrico e non applicazione delle sanzioni


  • Accertamento in base agli studi di settore: la gravidanza e la nascita del figlio per l’imprenditrice che svolge l’attività personalmente costituisce causa di esclusione - Sentenza n. 16 del 28 marzo 2007 della Commissione Tributaria Provinciale di Treviso: IMPOSTE SUI REDDITI - IVA (Imposta sul valore aggiunto) - IRAP - Accertamenti fondati sugli studi di settore - Artt. 62-bis e 62-sexies, del DL 30/08/1993 n. 331, conv., con mod., in L 29/10/1993 n. 427 - Art. 10 della L 08/05/1998 n. 146 - DPR 31/05/1999,n. 195 - Art. 9, commi 12 e 13, della L 28/12/2001, n. 448- Art. 39, comma 1, lett. d), del DPR 29/09/1973, n. 600 - Cause di esclusione dalla applicazione degli studi di settore - Periodo di normale svolgimento dell’attività- Svolgimento dell’attività personalmente senza dipendenti e senza collaboratori - Gravidanza dell’ imprenditore - Sufficienza per configurare un periodo di non normale svolgimento della attività - Conseguenze - Annullamento dell’avviso di accertamento


  • Accertamento in base agli studi di settore: nullo se i ricavi dichiarati si collocano nel c.d. “intervallo di confidenza” - Sentenza n. 282 del 17 agosto 2006 della Commissione Tributaria Provinciale di Vicenza: ACCERTAMENTO - STUDI DI SETTORE - Accertamenti fondati sugli studi di settore - Artt. 62-bis e 62-sexies, del DL 30/08/1993 n. 331, conv., con mod., in L 29/10/1993 n. 427 - Art. 10 della L 08/05/1998 n. 146 - Art. 39, comma 1, lett. d), del DPR 29/09/1973, n. 600 - Ricavi dichiarati superiori al c.d.“ricavo minimo ammissibile” e minori al c.d. “ricavo puntuale di riferimento” - Ricavi dichiarati all’interno dell’intervallo di confidenza - Giustificazione da parte del contribuente dei motivi per cui si è adeguato ad un livello di ricavi inferiore a quello di riferimento puntuale - Mancanza di controdeduzioni dell’Ufficio alle giustificazioni del contribuente - Conseguenze - Annullamento dell’accertamento


  • Accertamento in base agli studi di settore: illegittimo in mancanza di altri elementi, quali irregolarità delle scritture contabili o altre inesattezze dei dati esposti nella dichiarazione - Sentenza n. 27 del 19 luglio 2006 della Commissione Tributaria Regionale del Piemonte: ACCERTAMENTO - STUDI DI SETTORE - Accertamenti fondati sugli studi di settore - Artt. 62-bise 62-sexies, del DL 30/08/1993 n. 331, conv., con mod.,in L 29/10/1993 n. 427 - Art. 10 della L 08/05/1998n. 146 - Art. 39, comma 1, lett. d), del DPR 29/09/1973,n. 600 - Presenza di altri elementi (quali irregolarità delle scritture contabili o altre inesattezze dei dati esposti dal contribuente nella sua dichiarazione dei redditi) a conforto dell’accertamento analitico-induttivo - Necessità- Fondamento - Conseguenze - Illegittimità dell’avviso di accertamento.


  • Accertamenti da studi di settore: illegittimi se basati solo sulle risultanze di GE.RI.CO. - Sentenza n. 44 del 25 maggio 2006 della Commissione Tributaria Provinciale di Vercelli: ACCERTAMENTO - STUDI DI SETTORE - IMPOSTE SUI REDDITI - IVA (Imposta sul valore ag-giunto) - IRAP - Accertamenti fondati sugli studi di settore - Artt. 62-bis e 62-sexies, del DL 30/08/1993,n. 331, conv., con mod., in L 29/10/1993, n. 427 -Art. 10, della L 08/05/1998 n. 146 - DPR 31/05/1999,n. 195 - Art. 39, comma 1, lett. d), del DPR 29/09/1973,n. 600 - Accertamento basato sulle risultanze degli studi di settore - Motivazione - L’ufficio deve motivare l’accertamento in relazione alla adattabilità e congruità delle risultanze degli studi di settore con riferimento alla specifica situazione del contribuente - Le presunzioni scaturenti dall’applicazione degli studi non esonerano l’Ufficio dall’obbligo di specificare gli elementi di incoerenza o incongruenza rilevati - Conseguenze- Illegittimità dell’accertamento basato solo sulle risultanze dello studio di settore.

  • Accertamenti in base agli studi di settore: l’attività commerciale monomarca e il lieve scostamento dai ricavi soglia giustificano il mancato adeguamento - Sentenza n. 17 del 1 marzo 2006 della Commissione Tributaria Provinciale di Gorizia: ACCERTAMENTO - STUDI DI SETTORE - IMPOSTE SUI REDDITI - IVA (Imposta sul valore aggiunto) - IRAP - Accertamenti fondati sugli studi di settore - Artt. 62-bis e 62-sexies, del DL 30/08/1993,n. 331, conv., con mod., in L 29/10/1993 n. 427 - Art. 10 della L 08/05/1998 n. 146 - DPR 31/05/1999, n. 195 -Art. 9, commi 12 e 13, della L 28/12/2001, n. 448 -Art. 39, comma 1, lett. d), del DPR n. 29/09/1973,n. 600 - Condizioni - Necessità di gravi incongruenze- Differenza tra i ricavi dichiarati e quelli desumibili dagli studi di settore di lieve entità (4% e5%) - Conseguenze - Non configurabilità dell’esistenza di gravi incongruenze ex art. 62-sexies, comma 3, delDL n. 331/1993 - Attività commerciale con contratto di affiliazione (monomarca) - Rilevanza nel mancato adeguamento del contratto di affiliazione in esclusiva peri limiti che impone all’esercente nelle scelte commerciali.

  • Accertamento in base agli studi di settore: lo scostamento pari a circa il 10% non dimostra le gravi incongruenze ex articolo 62-sexies, comma 3, D.L. 331/1993 Commissione Tributaria Provinciale di Macerata - Sezione III - Sentenza n. 9 dell’ 8 febbraio 2006: ACCERTAMENTO - STUDI DI SETTORE - IMPOSTE SUI REDDITI - IVA (Imposta sul valore aggiunto) - IRAP - Accertamenti fondati sugli studi di settore - Artt. 62-bis e 62-sexies, del DL 30/08/1993n. 331, conv., con mod., in L 29/10/1993 n. 427 -Art. 10 della L 08/05/1998 n. 146 - DPR 31/05/1999,n. 195 - Art. 9, commi 12 e 13, della L 28/12/2001,n. 448 - Art. 39, comma 1, lett. d), del DPR n. 29/09/1973,n. 600 - Settore di attività del contribuente in riconosciuto stato di crisi - Configurazione dell’esistenza di gravi incongruenze ex art. 62-sexies, comma 3, DL331/1993 - Necessità altri indizi concordanti di evasione a carico del contribuente - Rilevanza ai fini dell’annullamento dell’accertamento della lieve entità della differenza tra i ricavi dichiarati e quelli desumibili dagli studi di settore al fine della configurazione dell’esistenza di gravi incongruenze ex art. 62-sexies, comma 3, DL 331/1993.

  • Commissione Tributaria Provinciale di Rovigo - Sezione I - Sentenza n. 91 del 30 dicembre 2005: Accertamenti fondati sugli studi di settore - Artt. 62-bis e 62-sexies, del DL 30/08/1993 n. 331, conv., con mod., in L 29/10/1993 n. 427 - Art. 10 della L 08/05/1998 n. 146 - Art. 39, comma 1, lett. d), del DPR 29/09/1973, n. 600 - Ricavi dichiarati superiori al c.d. “ricavo minimo ammissibile” e minori al c.d. “ricavo puntuale di riferimento” - Ricavi dichiarati all’interno dell’intervallo di confidenza - Giustificazione da parte del contribuente dei motivi per cui si è adeguato ad un livello di ricavi inferiore a quello di riferimento puntuale - Impiego non costante dei macchinari a causa della loro vetustà - Scarsità dell’apporto lavorativo dei dipendenti - Notoria crisi del settore delle lavorazioni collegate all’industria dell’abbigliamento - Rilevanza delle giustificazioni ritenuti invece ininfluenti dall’Ufficio - Conseguenze - Annullamento dell’accertamento

  • Commissione Tributaria di Primo Grado di Bolzano - Sezione II - Sentenza n. 44 del 23 novembre 2005: ACCERTAMENTO - Parametri per la determinazione presuntiva dei ricavi, dei compensi e del volume d'affari - Art. 3, commi da 181 a 189, L 28/12/1995, n. 549 - DPCM 29/01/1996 - DPCM 27/03/1997 - Art. 39, comma 1, lett. d), del DPR 29/09/1973, n. 600 - Legittimo se l'Ufficio tiene conto delle condizioni in cui il contribuente opera


  • Commissione Tributaria Provinciale di Verona - Sezione V - Sentenza n. 97 del 9 agosto 2005: : ACCERTAMENTO - STUDI DI SETTORE - Accertamenti fondati sugli studi di settore - Artt. 62-bis e 62-sexies, del DL 30/08/1993 n. 331, conv., con mod., in L 29/10/1993 n. 427 - Art. 10 della L 08/05/1998 n. 146 - DPR 31/05/1999, n. 195 - Art. 9, commi 12 e 13, della L 28/12/2001, n. 448 - Art. 39, comma 1, lett. d), del DPR 29/09/1973, n. 600 - DPR 16/09/1996, n. 570 - Imprese in contabilità ordinaria - Applicazione degli studi di settore solo quando viene constatata l'inattendibilità della contabilità sulla base dei criteri stabiliti dal DPR n. 570/96 - Prova dell'inattendibilità della contabilità - Necessità - Mancanza - Conseguenze - Annullamento dell'avviso di accertamento


  • Commissione Tributaria Provinciale di Alessandria - Sezione II - Sentenza n. 104 del 26 ottobre 2005:: ACCERTAMENTO - STUDI DI SETTORE - Accertamenti fondati sugli studi di settore - Artt. 62-bis e 62-sexies, del DL 30/08/1993, n. 331, conv., con mod., in L 29/10/1993, n. 427 - Art. 10, della L 08/05/1998, n. 146 - DPR 31/05/1999, n. 195 - Art. 39, comma 1, lett. d), del DPR 29/09/1973, n. 600 - Accertamenti fondati sugli studi di settore - Legittimità - Ricorso del contribuente basato su doglianze in tema di localizzazione territoriale in centri abitati di modeste dimensioni dell'attività svolta - Non accoglimento


  • Sentenza n. 62 dell'8/07/2005 - COMMISSIONE TRIBUTARIA PROVINCIALE di Mantova - Sezione V: ACCERTAMENTO - STUDI DI SETTORE -IMPOSTE SUI REDDITI - IVA (Imposta sul valore aggiunto) - IRAP - Accertamenti fondati sugli studi di settore - Artt. 62-bis e 62-sexies, del DL 30/08/1993, n. 331, conv., con mod., in L 29/10/1993, n. 427 - Art. 10, della L 08/05/1998 n. 146 - DPR 31/05/1999, n. 195 - Art. 39, comma 1, lett. d), del DPR 29/09/1973, n. 600 - Accertamenti fondati sugli studi di settore - Diminuita capacità lavorativa a causa di gravi motivi di salute - Causa per giustificare la non congruità in base agli studi di settore - Prova delle gravi condizioni di salute che hanno causato i minori ricavi dell’attività - Certificato medico molto antecedente all’anno accertato - Insufficienza

  • Sentenza n. 45 del 22/06/2005 - COMMISSIONE TRIBUTARIA PROVINCIALE di Udine - Sezione II: ACCERTAMENTO - STUDI DI SETTORE -IMPOSTE SUI REDDITI - IVA (Imposta sul valore aggiunto) - IRAP - Accertamenti fondati sugli studi di settore - Artt. 62-bis e 62-sexies, del DL 30/08/1993, n. 331, conv., con mod., in L 29/10/1993, n. 427 - Art. 10, della L 08/05/1998 n. 146 - DPR 31/05/1999, n. 195 - Art. 39, comma 1, lett. d), del DPR 29/09/1973, n. 600 - Accertamenti fondati sugli studi di settore - Legittimità.

  • Commissione Tributaria Provinciale di Pescara - Sezione II - Sentenza n. 58 del 20 giugno 2005: ACCERTAMENTO - STUDI DI SETTORE - Accertamenti fondati sugli studi di settore - Artt. 62-bis e 62-sexies, del DL 30/08/1993 n. 331, conv., con mod., in L 29/10/1993 n. 427 - Art. 10 della L 08/05/1998 n. 146 - DPR 31/05/1999, n. 195 - Art. 9, commi 12 e 13, della L 28/12/2001, n. 448 - Art. 39, comma 1, lett. d), del DPR 29/09/1973, n. 600 - Rilevanza dell'obsolescenza dei beni strumentali - Rilevanza dei consumi ridotti - Conseguenze - Annullamento dell'avviso di accertamento


  • Commissione Tributaria Provinciale di Caserta - Sezione XIV - Sentenza n. 133 del 13 maggio 2005: ACCERTAMENTO - STUDI DI SETTORE - Accertamenti fondati sugli studi di settore - Artt. 62-bis e 62-sexies, del DL 30/08/1993 n. 331, conv., con mod., in L 29/10/1993 n. 427 - Art. 10 della L 08/05/1998 n. 146 - DPR 31/05/1999, n. 195 - Art. 9, commi 12 e 13, della L 28/12/2001, n. 448 - Art. 39, comma 1, lett. d), del DPR 29/09/1973, n. 600 - Rilevanza di forte concorrenza - Rilevanza della successiva cessazione dell'attività - Conseguenze - Riduzione del 25% del maggiore reddito accertato

  • Sentenza n. 18 del 28/04/2005 - COMMISSIONE TRIBUTARIA PROVINCIALE di Brescia - Sezione VII: ACCERTAMENTO - STUDI DI SETTORE -IMPOSTE SUI REDDITI - IVA (Imposta sul valore aggiunto) - IRAP - Accertamenti fondati sugli studi di settore - Artt. 62-bis e 62-sexies, del DL 30/08/1993, n. 331, conv., con mod., in L 29/10/1993, n. 427 -Art. 10, della L 08/05/1998 n. 146 - DPR 31/05/1999, n. 195 - Art. 39, comma 1, lett. d), del DPR 29/09/1973, n. 600 - Accertamenti fondati sugli studi di settore - Legittimità - Inizio attività in prossimità della fine del periodo d’imposta - Rilevanza ai fini del giudizio di congruità del periodo d’imposta successivo.

  • Sentenza n. 11 del 4/02/2005 - COMMISSIONE TRIBUTARIA PROVINCIALE di Verbania - Sezione I: ACCERTAMENTO - STUDI DI SETTORE -IMPOSTE SUI REDDITI - IVA (Imposta sul valore aggiunto) - IRAP - Accertamenti fondati sugli studi di settore - Artt. 62-bis e 62-sexies, del DL 30/08/1993 n. 331, conv., con mod., in L 29/10/1993 n. 427 - Art. 10 della L 08/05/1998 n. 146 - DPR 31/05/1999, n. 195 - Art. 39, comma 1, lett. d), del DPR n. 29/09/1973, n. 600 - Cause di non applicazione degli studi di settore - Stato prefallimentare della società nell’anno di imposta considerato ai fini dell’accertamento - Ragione del mancato raggiunimento della soglia indicata dagli studi di settore - Sufficienza - Conseguenze - Annullamento dell’avviso di accertamento.

  • Sentenza n. 106 del 29/08/2005 - COMMISSIONE TRIBUTARIA PROVINCIALE di Gorizia - Sez. II: ACCERTAMENTO - STUDI DI SETTORE - IMPOSTE SUI REDDITI - IVA (Imposta sul valore aggiunto) - IRAP - Accertamenti fondati sugli studi di settore - Artt. 62-bis e 62-sexies, del DL 30/08/1993 n. 331, conv., con mod., in L 29/10/1993 n. 427 - Art. 10 della L 08/05/1998 n. 146 - DPR 31/05/1999, n. 195 - Art. 9, commi 12 e 13, della L 28/12/2001, n. 448 - Art. 39, comma 1, lett. d), del DPR n. 29/09/1973, n. 600 - Rilevanza di contingenti situazioni di mercato - Rilevanza di forte concorrenza di ditta più grande e moderna - Conseguenze - Annullamento dell’avviso di accertamento.

  • Sentenza n. 36 del 17/05/2005 - COMMISSIONE TRIBUTARIA PROVINCIALE di Macerata - Sez. III: ACCERTAMENTO - STUDI DI SETTORE - IMPOSTE SUI REDDITI - IVA (Imposta sul valore aggiunto) - IRAP - Accertamenti fondati sugli studi di settore - Artt. 62-bis e 62-sexies, del DL 30/08/1993 n. 331, conv., con mod., in L 29/10/1993 n. 427 - Art. 10 della L 08/05/1998 n. 146 - DPR 31/05/1999, n. 195 - Art. 9, commi 12 e 13, della L 28/12/2001, n. 448 - Art. 39, comma 1, lett. d), del DPR n. 29/09/1973, n. 600 - Settore di attività del contribuente in riconosciuto stato di crisi - Conseguenze per la configurazione dell’esistenza di gravi incongruenze ex art. 62-sexies, comma 3, DL 331/1993 - L’Ufficio deve produrre elementi di sicura affidabilità logica che possono far desumere l’infedeltà della dichiarazione del contribuente.

  • Sentenza n. 60 del 18/04/2005 - COMMISSIONE TRIBUTARIA PROVINCIALE di Milano - Sez. VIII: ACCERTAMENTO - STUDI DI SETTORE - IMPOSTE SUI REDDITI - IVA (Imposta sul valore aggiunto) - IRAP - Accertamenti fondati sugli studi di settore - Artt. 62-bis e 62-sexies, del DL 30/08/1993 n. 331, conv., con mod., in L 29/10/1993 n. 427 - Art. 10 della L 08/05/1998 n. 146 - DPR 31/05/1999, n. 195 - Art. 9, commi 12 e 13, della L 28/12/2001, n. 448 - Art. 39, comma 1, lett. d), del DPR n. 29/09/1973, n. 600 - La differenza tra i ricavi dichiarati e quelli desumibili dagli studi di settore di lieve entità non configura l’esistenza di gravi incongruenze ex art. 62-sexies, comma 3, DL 331/1993.

  • Sez. II - Sentenza n. 60 del 02/02/2005 - COMMISSIONE TRIBUTARIA PROVINCIALE di Gorizia: ACCERTAMENTO - STUDI DI SETTORE - IMPOSTE SUI REDDITI - IVA (Imposta sul valore aggiunto) - IRAP - Accertamenti fondati sugli studi di settore - Artt. 62-bis e 62-sexies, del DL 30/08/1993 n. 331, conv., con mod., in L 29/10/1993 n. 427 - Art. 10 della L 08/05/1998 n. 146 - DPR 31/05/1999, n. 195 - Art. 9, commi 12 e 13, della L 28/12/2001, n. 448 - Art. 39, comma 1, lett. d), del DPR n. 29/09/1973, n. 600 - Cause di esclusione dalla applicazione degli studi di settore - Inizio o cessazione dell’attività nel corso del periodo d’imposta - Equiparazione della cessione del ramo di azienda svolgente l’attività prevalente alla cessazione dell’attività nel periodo d’imposta - Conseguenze - Annullamento dell’avviso di accertamento - Periodo di normale svolgimento dell’attività - Gravidanza dell’imprenditore - Sufficienza per configurare «... un periodo di non normale svolgimento della attività» - Conseguenze - Annullamento dell’avviso di accertamento.

  • Sentenza n. 63 del 30/12/2003 - COMMISSIONE TRIBUTARIA PROVINCIALE di Macerata - Sez. III: ACCERTAMENTO - IMPOSTE SUI REDDITI - IVA (Imposta sul valore aggiunto) - STUDI DI SETTORE - Art. 62-bis del DL 30/08/1993, n. 331, conv. in L 29/10/1993, n. 427 - Art. 10 della L 08/05/1998, n. 146 - Art. 39, comma 1, lett. d), del DPR n. 29/09/1973, n. 600 - Accertamento basato sulle risultanze degli studi di settore - Motivazione - L’ufficio deve motivare l’accertamento in relazione alla adattabilità e congruità delle risultanze degli studi di settore con riferimento alla specifica situazione del contribuente - Le presunzioni scaturenti dall’applicazione degli studi non esonerano l’Ufficio dall’obbligo di specificare gli elementi, almeno prevalenti, di incoerenza o incongruenza rilevati - Carenza di motivazione dell’accertamento sussiste in caso di utilizzo di formule stereotipate.

  • Sentenza n. 219 del 16/11/2001 - COMMISSIONE TRIBUTARIA PROVINCIALE di Rovigo - Sezione I: ACCERTAMENTO - IMPOSTE SUI REDDITI - IVA (Imposta sul valore aggiunto) - Parametri per la determinazione presuntiva dei ricavi, dei compensi e del volume d’affari - Art. 3, commi da 181 a 189, L 28/12/1995, n. 549 - DPCM 29/01/1996 - DPCM 27/03/1997 - Art. 39, comma 1, lett. d), del DPR n. 29/09/1973, n. 600 - Diminuita capacità lavorativa a causa dell’età - Causa per giustificare la non congruità in base ai parametri - Sussistenza.

Home page - Legislazione - Prassi - Giurisprudenza - Commenti - Software - Link utili